Musée des confluences

Leila Gobi

portrait de Leila Gobi
Prima mondiale

Sabato 16 giugno | ore 20:30

Mali, Transelettronico tuareg

Leila Gobi, originaria della lontana città di provincia di Menaka nel Sahel maliano, immette l’originale inquietudine tuareg in una dimensione elettronica contemporanea. Pur restando fedele alle radici di questa musica venuta dal deserto, la sua voce unica si impone in un universo ipnotico, punteggiato da cori maschili e da sconvolgenti assoli di chitarra.

Distribuzione
Leila Walet Gobi, voce
Khalil M. Touré, chitarra
Amadou Dembélé, basso
Abdurhamana Salaha, calebasse, conga, percussioni
+ Ospite: Dj – Macchina – PC


In collaborazione con Clermont Music / Africa nelle orecchie - Wax Booking
Coproduzione Museée des Confluences.