Musée des confluences

Uccelli rari, dalla rondine al cacapò

Quetzal resplendissant

Dal 18 dicembre 2020 al 2 gennaio 2022

Gli uccelli ci affascinano. Caratterizzati da una grande diversità in quanto a dimensioni, colori, canti, forma del becco, ma anche uova e nidi, hanno conquistato il cielo e sono presenti in tutti gli ambienti. Dal colibrì allo struzzo, si contano più di 10.000 specie nel mondo. Nonostante la grande capacità di adattamento, oggi gli uccelli sono in grande pericolo: vittime collaterali dell’attività umana, 1 specie su 8 è a rischio estinzione su scala mondiale, e il loro declino accelera anno dopo anno. Il Musée des Confluences, che possiede la 2a più grande collezione ornitologica di Francia, ha selezionato per questa mostra quasi 240 esemplari provenienti dalle collezioni storiche del museo e dalla cospicua donazione del 2018 di Hubert Bonnetain.

©Pierre-Olivier Deschamps, Agence VU'